Agroalimentare Egitto-Guidonia

Un importante flusso alimenterà il centro Italia ma anche l’Est europeo

Il centro direzionale del Centro Agroalimentare Roma (CAR).

CIVITAVECCHIA – L’agroalimentare sembra diventato, per molti aspetti, il … petrolio del domani per la logistica dei porti. Sono sempre di più gli scali italiani che si lanciano nel business dell’import di frutta esotica e di agroalimentare, con strutture dedicate e con alleanze operative sul territorio.

L’ultima iniziativa annunciata in ordine di tempo riguarda il Centro agroalimentare Roma (CAR) di Guidonia che in collaborazione con l’Autorità Portuale di Civitavecchia ha presentato due giorni fa il “Progetto Iside”, già illustrato a Berlino nel salone della logistica per la frutta e in via di presentazione anche al Cairo nella conferenza sul partenariato industriale e di mercato tra Italia ed Egitto. Il nocciolo del progetto è costituito dall’alleanza operativa siglata dal Centro Agroalimentare di Guidonia con l’Autorità Portuale di Civitavecchia, che rappresenterà il terminale di sbarco della frutta e dei prodotti agricoli provenienti in particolare dall’Egitto.

E’ stata illustrata anche la lettera d’intenti sottoscritta dai due partners, che definisce molti degli aspetti organizzativi, con partenza dei traffici probabilmente già dalla tarda primavera.

Alla presentazione al centro di Guidonia erano presenti sia il presidente del CAR Walter Gianmaria, sia il presidente dell’Authority Portuale Fabio Ciani con il segretario generale Giuseppe Guacci, con numerosi esponenti delle istituzioni locali e regionali.

Motore dell’iniziativa è l’accordo tra Italia ed Egitto che grazie anche a finanziamenti-incentivi dei ministeri italiani dell’agricoltura e della cooperazione hanno consentito di sviluppare nel paese nord-africano importanti coltivazioni di frutta e di prodotti agricoli destinati in questo caso – e qui sta il cuore del business – non soltanto all’Italia centrale ma anche attraverso accordi di cooperazione già aperti con i paesi dell’Est europeo.

Come centro di trattamento e di smistamento dei prodotti in arrivo dall’Egitto – ma poi il business si potrà allargare – il CAR di Guidonia è tra i più moderni ed attrezzati del centro italia, con importanti relazioni già da tempo istituite con i paesi dell’Est europeo che costituiranno oggetto dei nuovi traffici.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*