A Bari bimestre in crescita

BARI – I primi due mesi del 2010 confermano le tendenze positive per i traffici nel porto di Bari che avevano già caratterizzato il 2009. I dati relativi al traffico traghetti (le crociere partiranno in primavera) rilevano un incremento del 7,12% sui passeggeri, del 18,74% per le auto, del 22,03% per i bus e del 7,27% per i veicoli commerciali. Per la prima volta, dall’inizio della crisi, tornano a crescere in modo significativo i traffici con la Grecia. In particolare torna il segno positivo per i veicoli pesanti che avevano visto una caduta costante a partire dal secondo semestre del 2008. Anche i passeggeri e le auto per la Grecia ritornano a crescere, registrando, rispettivamente incrementi del 29,07 % e del 41,35 %.Dati ancora più lusinghieri nel settore delle merci convenzionali. In questo caso la movimentazione delle merci è cresciuta di 156.801 tonnellate rispetto all’analogo bimestre del 2009. Tuttavia, al di là delle cifre, è incoraggiante la ripresa di merci come tondino, elementi eolici, soda e fertilizzanti che avevano visto, pur nel quadro positivo dei traffici baresi caratterizzato dalla forte crescita dei cereali, una lunga fase di stallo. Segnali di ripresa si rilevano a gennaio e febbraio, anche nel porto di Barletta che, data la sua forte integrazione con il tessuto industriale dell’hinterland nord-barese, aveva sofferto fortemente, nel 2009, l’avvento della crisi globale. Molto positiva inoltre, la chiusura dei dati di traffico 2009 per Monopoli, l’altro porto del network del Levante, che ha visto un incremento del 17,5 % del traffico commerciale e l’inizio di un’attività in campo crocieristico.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*