Logistica, tutti a Barcellona

Partecipano per la prima volta anche Assoporti e UIR con i “sistemi portuali” ligure, toscano e siciliano

BARCELLONA – Il Salone Internazionale della Logistica e della Movimentazione Interna, che si svolgerà dal 25 al 28 maggio 2010 nel quartiere fieristico di Fira de Barcelona, registrerà la più consistente presenza di imprese italiane della storia.

Il settore logistico italiano si presenterà in forma collettiva al SIL 2010, con un padiglione di 500 m2 nel settore della distribuzione e del trasporto. L’Italia ha pertanto eletto il SIL come evento chiave per allacciare nuovi contatti e avviare trattative commerciali sui mercati della Spagna e del Sud Europa.

Per la prima volta si presentano al SIL le due importanti associazioni l’Assoporti – l’Associazione dei Porti Italiani – organismo che aggrega 23 Autorità Portuali oltre alle Aziende Speciali dei Porti ed alcune Camere di Commercio e UIR – Unione Interporti Riuniti – l’associazione nazionale che riunisce 24 degli Interporti italiani con l’intento di consolidare e sviluppare l’intermodalità nel trasporto e nella logistica e favorire l’interscambio merci nel cluster “terra-mare”.

Tra le Autorità Portuali presenti, per tradizione, con una propria postazione, Ligurian Ports, Tuscan Ports e Sicilian Port Authorities – i porti siciliani di Palermo, Messina e Augusta. Nello stand siciliano è anche prevista una nutrita presenza di operatori e imprese portuali che operano nei porti di Palermo e Termini Imerese, quali la New Port Spa, l’OSP, Sudltalia Terminal Operator, Grandi Navi Veloci, EST Europea Servizi Terminalistici e Palermo Euro Terminal.

L’Autorità Portuale di Cagliari si presenterà al SIL 2010 insieme all’Università di Cagliari con un’area dimostrativa dedicata al simulatore di gru portainer, strumento virtuale di analisi per l’implementazione della sicurezza e della produttività all’interno del terminal container.

A completare il panorama del trasporto marittimo, RAM SpA impegnata nello sviluppo di una serie di progetti volti a valorizzare il ruolo strategico delle Autostrade del Mare come strumento di integrazione euro-mediterranea, nella prospettiva di una zona di libero scambio.

Fortemente rappresentata al SIL 2010 la logistica della Regione Campania, in primis attraverso Logica – Agenzia Campana di Promozione della Logistica e dei Trasporti, Grimaldi Group, uno dei più grandi operatori di navi ro-ro nel mondo, l’Autorità Portuale di Napoli e Interporto Campano, che hanno recentemente siglato un importante accordo di integrazione organizzativa e funzionale tra l’attività terminalistica e intermodale del porto e dell’interporto.

Sempre su iniziativa di Logica, il SIL 2010 è stato scelto per sviluppare una fase di Italmed – un ambizioso progetto di cooperazione interregionale volto ad intensificare i traffici tra l’Italia ed i paesi del Nord Africa.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*