Concessioni, scadenze e futuro

Come regolamentare i passaggi che riguardano sempre più aree portuali

ROMA – La discussione è stata aperta in Seaport, l’associazione che conta a livello internazionale oltre 1.600 iscritti, in gran parte terminalisti ed operatori nella logistica portuale. Ma alla fine dei conti, è un dibattito che dovrebbe riguardare più che altro gli Stati e la stessa Unione Europea. Tema: che fare mano a mano che scadranno le concessioni portuali nei vari terminal, in gran parte “calibrate” su periodi di vent’anni e proprio “partite” una ventina d’anni fa o poco meno?

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*