Incentivi subito “bruciati”

Nessuna sostanziale incidenza su un mercato che ha pesantemente subito la crisi

ROMA – Un pizzico di speranza per i singoli utenti, qualcosa di più per i cantieri più pronti a saltare sull’occasione: è il risultato della seconda tranche di incentivi ai consumi che il ministero dello Sviluppo Economico aveva rilanciato poco meno di un mese fa, rastrellando le somme residue dalla prima tranche, e con ordine di priorità sulla base delle domande già avanzate.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*