Sintermar in pieno rilancio tra le auto nuove e i ro/pax

La scelta di Grimaldi è stata fondamentale ma anche la gestione di Corrado Neri ha dato significativi risultati – Il rifiuto delle agenzie di lavoro e le possibili conseguenze

LIVORNO – Per un gruppo storicamente egemone che attraversa un momento difficile, un altro che sembra definitivamente uscito dal guado e ricomincia a macinare utili dopo una dolorosa riconversione. E’ il confronto tra la Cilp, la compagnia-impresa dei portuali in forte sofferenza finanziaria e “colpita” in particolare nel terminal LTM dei ro/ro, e il terminal Sintermar (D’Alesio/Fremura/Neri) che dopo aver abbandonato i containers e conquistato un primo traffico di auto nuove con il gruppo Elia ha di recente completato il colpo grosso di Grimaldi, strappando l’importante armatore proprio all’LTM. Sono in corso battaglie di retroguardia da parte dei portuali nel tentativo di contrastare questo passaggio, ma a quanto pare la scelta di Grimaldi è definitiva.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*