La Spedimar scrive alle istituzioni sulle urgenze del porto di Livorno

Nel documento si entra nel vivo dei temi più scottanti, dalle ferrovie ai dragaggi, dagli orari di servizio allo scanner – Il segretario generale

Roberto Alberti

LIVORNO – Non vogliono dargli un significato trascendentale, né tantomeno considerarlo un ultimatum. Perché il documento che la Spedimar livornese ha presentato nei giorni scorsi alle principali autorità cittadine – a cominciare dal sindaco Cosimi e dal presidente della Port Authority Gallanti – vuole essere secondo il presidente Roberto Alberti solo “una lista della spesa”, o meglio un promemoria sugli interventi da considerare prioritari per migliorare l’efficienza del porto.

Il che comunque non è poco, presidente Alberti.

“Ovvio che no, ma voglio ribadire che è stato fatto con spirito collaborativo. Il porto si trova in un momento di oggettive difficoltà, sia per la crisi internazionale che ancora non s’allenta, sia per carenze funzionali che possono essere risolte con una più generale presa di coscienza. Chiamiamo a raccolta tutte le istituzioni su temi concreti e su tempi certi”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*