Emissioni navali e fondi “verdi”

Da Durban il vertice sul clima propone nuovi gravami sull’armamento – Le nuove tecnologie

Dal “blog” di Decio Lucano riportiamo queste intelligenti considerazioni sulle emissioni navali.

Da Durban dove si è svolto il consesso internazionale sui cambiamenti climatici giunge la parola d’ordine: “Creiamo il fondo verde per il clima” … a spese degli armatori per quanto concerne le emissioni di anidride carbonica (3%), gas serra, dell’industria marittima.

Le regole cui dovranno assoggettarsi gli armatori sono sempre più stringenti, anche se è necessario distinguere tra tipologie navali, i porti, le aree geografiche, non dimenticandoci che il mare è il più grande divoratore di CO2 (il 55% rilasciata viene riassorbita dagli oceani). Sono numerose le specie di “gas serra” (metano, ozono, vapore acqueo…) che possono riflettere o intrappolare il calore e se l’atmosfera non contenesse questi gas la temperatura media della Terra sarebbe invivibile.


Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*