Decreto Genova: Fedespedi contro il balzello

Roberto Alberti

MILANO – Ci risiamo con le tasse “occulte”, che poi occulte non lo sono affatto. Il Governo – ha scritto Fedespedi in una sua nota – ha inserito nel Decreto Genova – nel suo iter di conversione in legge alla Camera – un emendamento all’art.37 comma 6 lettera b) del d.l. 201/2011 (convertito in legge, con modificazioni, dalla l. 214/2011), che modifica la disposizione che disciplina il contributo dovuto all’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART). Tale modifica prevede che l’ART possa richiedere tale contributo non più soltanto ai gestori delle infrastrutture e dei servizi regolati, ma anche a tutte le imprese che operano nel mercato del trasporto, comprendendo tutti gli operatori economici del settore della logistica. Già in precedenza Confetra, con una nota di Nereo Marcucci, aveva denunciato la “manina” che aveva inserito l’emendamento-trappola.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*