Prima volta decisionisti … (troppo?)

ROMA – Incredibile ma vero: un governo che da mesi trascina scelte logisticamente urgenti come Tav, grandi opere bis, portualità, eccetera, con la Belt&Road cinese batte tutti in decisionismo. Siamo primi in Europa a dire sì alla nuova “Via della seta”. E chissenefrega delle sculacciate minacciate da Trump, delle perplessità di parte dei players nazionali, dei timori di neo-colonialismo cinese.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*