Start up “Oimmei” e istituto TECIP completano la Dogana d’Acqua

LIVORNO – Si è concluso sabato il percorso di insediamento di start up innovative e centri di ricerca nel complesso Dogana d’Acqua. Dopo la sezione “Valutazione Rischio Ecologico in aree marino – costiere” di ISPRA e Sant’Anna Biorobotica, già presenti negli immobili recuperati con il progetto PIUSS, la vicesindaca di Livorno Stella Sorgente e l’assessora allo sviluppo economico Francesca Martini hanno aperto simbolicamente le porte alla start up Oimmei srl e all’Istituto TECIP della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*