Gli squali sull’alto Tirreno? Nuove catture, ma è normale

CAPRAIA ISOLA – Per i meno giovani, torna il fantasma dello squalo bianco che negli anni ‘90 fece a pezzi un sub lungo la costa sud del livornese. Ci furono polemiche infinite perché lo squalo, chiamato anche dagli anglofili “killer shark”, colpì e sparì per sempre. Ma di fatto gli squali, sia gli innocui nutrice, gattuccio o anche verdesca ma pure il pericoloso mako e lo squalo toro, sono di casa nel Mediterraneo. Un celebre pescatore che aveva anche una piccola industria di canne per la pesca d’altura, l’Italcanna, ovvero Carlo D’Olivo (l’Italcanna oggi è diventata un’azienda internazionale) aveva organizzato alla fine degli anni ‘90 anche delle gare di pesca allo squalo, che si svolgevano al largo della Gorgona e in quella depressione che tra gli appassionati aveva preso il nome di “fossa D’Olivo”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*