Se l’angelo custode sarà davvero un robot

LIVORNO – La tecnologia che le fonti specializzate stanno proponendo in questi tempi di incertezze e di paura del futuro, sembra volerci rassicurare. Con un ritornello: saranno i robot a salvare l’umanità.

L’affermazione è un po’ forte, anzi decisamente ridicola? Mica vero. Intanto lo sosteneva già quasi cinquant’anni fa uno dei geni della fantascienza, Isaac Asimov, che aveva inventato anche le tre leggi fondamentali della robotica: un robot non può nuocere ad un umano né consentire che sia fatto del male a un umano; un robot deve obbedire a un umano salvo non comporti un male a un altro umano; un robot deve proteggersi, salvo ciò non sia in contrasto con le due prime leggi. Poco ci manca per avere, come nel celebre disegno dell’artista giapponese Go Nagay, un robot angelo custode.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*