LUSBEN al Monaco Yacht Show

LIVORNO – Lusben, che dal 1956 realizza progetti di refit su misura per superyacht, motor & sailing yacht di tutto il mondo con una qualità certificata e di eccellenza nel panorama nautico, partecipa con un proprio stand al Monaco Yacht Show, in corso dal 27 ad oggi 30 settembre.

In un contesto di massimo prestigio come il Salone di Monaco – scrive l’azienda di riparazioni e refitting nautico – che vede tra i protagonisti i più importanti cantieri produttori di superyacht fino a oltre 100 metri, Lusben incontra broker, armatori, capitani ed equipaggi che in passato si sono avvalsi dei suoi servizi di refit e si presenta a tutti gli altri business partner per ampliare la propria rete di contatti.

Lusben è a Monaco per raccontare gli sviluppi e la crescita dell’azienda che prevede investimenti importanti all’interno dei propri siti. Oggi Lusben è presente a Livorno, Viareggio e Varazze, dove si avvale di importanti infrastrutture, mezzi di movimentazione e sollevamento capaci di gestire imbarcazioni fino a 180 metri di lunghezza e 15.000 tonnellate di portata, oltre a professionisti qualificati per ogni esigenza di refit, repair & maintenance. Proprio per la qualità che riesce a garantire ai suoi clienti, Lusben è oggi sempre di più un punto di riferimento nell’industria del settore nautico.

Lusben, oggi impegnata in un significativo progetto di crescita, ha concluso la stagione 2022-2023 in linea con gli obiettivi di piano prefissati grazie a una serie di importanti contratti che ha dimostrato di saper portare a termine con estrema professionalità anche su progetti su yacht di grandi dimensioni: dal refit del Maltese Falcon, il veliero di 88 metri varato lo scorso giugno, a interventi di manutenzione su diversi superyacht firmati Lürssen.

Lusben guarda al futuro e nei prossimi mesi inaugurerà a Livorno una fossa di ispezione per alloggiare le derive di imbarcazioni a vela di lunghezza fino a 70 metri. La fossa sarà modulare, con larghezza e profondità variabili fino ad un massimo di 8 metri, si confermerà la più importante e flessibile disponibile nel bacino del Mediterraneo, capace di ricevere la deriva completamente estesa gestendone l’intero processo manutentivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*