Sulla crisi Ltm caso Grimaldi e governance

LIVORNO –  Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Già, i duri e il gioco. Ma intorno all’Ltm, un tempo “gioiello” dei traffici ro/ro e gestito in sostanziale armonia tra i due soci al 50% (Cilp e Agemar) il gioco s’è fatto davvero duro e i duri non sembrano disposti a giocare, ma semmai a spararsi cannonate sui denti.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*