Arrivano i primi “piloni”

Sono realizzati sul canale dei Navicelli di Pisa e rimorchiati su chiatte al Giglio – Piano 2° anche per Piombino

ISOLA DEL GIGLIO – Cominciano ad affluire, con qualche significativo ritardo, i primi “piloni” che Micoperi istallerà sul fondo del mare per servire da punto di forza nella fase di raddrizzamento del relitto della Costa Concordia. I primi sei piloni, costruiti da un cantiere sul Canale dei Navicelli di Pisa, sono arrivati due giorni fa su apposite chiatte trainate fino all’imboccatura del porto di Livorno dai mezzi dell’impresa Neri, e successivamente presi a rimorchio dai mezzi di Micoperi (nelle foto, l’uscita dal porto di Livorno).
Da Livorno partiranno anche altri settori prefabbricati, in cemento e struttura metallica, della “piattaforma” sulla quale dovrà ruotare il relitto quando gli saranno applicati i cassoni di raddrizzamento previsti prima sulla fiancata emersa, poi su quella sommersa.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*