Porto 2000 nel mirino?

Le ipotesi di privatizzazione e la prossima scadenza ai vertici della società delle crociere

Roberto Piccini (a sinistra) con Giuliano Gallanti.

LIVORNO – La cannonata a palle incatenate l’ha sparata nei giorni scorsi il quotidiano livornese con un acuto commento di Mauro Zucchelli sulla presidenza di Sergio Costalli in Camera di Commercio. Nella sostanza: il cambio della guardia tra Roberto Nardi e Sergio Costalli avrà un peso notevole su alcuni dei temi portuali più prossimi, come la privatizzazione della Porto 2000 (con la scadenza dei vertici tra pochi mesi, indipendente dalla privatizzazione e già oggetto di molte manovre), il rinnovo della presidenza dell’Autorità portuale (aprile 2015) e le altre gare annunciate, tra cui quella dei bacini di carenaggio.
Ad oggi il neo-presidente Costalli ha rifiutato interviste e dichiarazioni impegnative. Ma intorno a lui parlano coloro che l’hanno eletto.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*