La riforma portuale secondo Angopi e il richiamo dei politici al Parlamento

Theologitis da Bruxelles sulle linee della proposta di Regolamento – La “libertà regolata e non deregolazione” – I requisiti per i servizi tecnico-nautici – Filippi e Meta: non va stravolto l’impianto della revisione della 84/94 come è stato concordato nelle commissioni parlamentari

Il palco dei relatori.

REGGIO CALABRIA – C’è stato molto interesse per il recente convegno “L’integrazione Terra-Mare del servizio di ormeggio ed i rapporti con la pubblica amministrazione” organizzato a Reggio Calabria da ANGOPI (la importante associazione nazionale degli ormeggiatori e barcaioli) nell’ambito della Convention EBA-IBLA 2014 “L’Europa dei porti: uno sguardo verso il futuro”. E a conferma dell’interesse concreto il panel è stato numeroso, autorevole ed internazionale. Coordinati da Sergio Maria Carbone, gli interventi sono stati tutti seguiti attentamente dalla folta platea di ospiti ed ormeggiatori.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Sarebbe interessante ipotizzare una revisione sostanziale dell’attuale sistema tariffario per gli ormeggiatori e barcaioli, basato non più sul tonnellaggio delle navi ma sui reali punti di ormeggio utilizzati(bitte, anelli, boe, briccole, pali, etc.) prevedendo una tariffa unica nazionale, tenendo conto di alcune specificità (cabotaggio, continuità degli approdi, grandi tonnellaggi etc.).Credo che ciò rientri nelle logiche e nelle future attribuzioni delle Autorità Portuali che discendono, anche dal recente Regolamento Europei dei Porti.

  2. Ma dei monopoli dei servizi tecnico-nautici nessuno ha il coraggio di parlare. Il sistema tariffario attuale deve essere modificato con la partecipazione attiva delle Port Autority che potranno rivendicare la gestione diretta dei servizi, in particolare ormeggio e battellaggio, utilizzando personale proprio che ha i requisiti in base al CdN, determinando tariffe uniche nazionali basate, inizialmente, semplicemente sui punti di ormeggio in banchina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*