Palermo, l’orgoglio di un melting pot culturale unico

E’ il richiamo di una crescita continua del comparto crociere anche fuori stagione – Le prospettive per Termini Imerese dopo l’uscita di Fiat – Anche i ro/ro tirano bene malgrado la crisi internazionale e quelli dei traffici su gomma – Le prospettive

PALERMO – Il porto della capitale della Sicilia ama definirsi con quattro aggettivi: multifunzionale, efficiente, competitivo e sicuro. Bisognerebbe aggiungere che è anche lo scalo di una delle città più complesse, più affascinanti, più culturalmente multietnica d’Italia. E il presidente della sua Autorità portuale, l’ingegner Vincenzo Cannatella, ha anche il privilegio (abbastanza atipico di questi tempi) di essere uno dei pochissimi riconfermati alla scadenza. In regime nazionale di commissariamenti, è un “must” da non poco.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*