Fast Corridor Livorno-Prato già operativo dal Lorenzini

I vantaggi per le merci e gli aspetti tecnici ancora da definire – Speranze e preoccupazioni degli spedizionieri doganali

Nella foto: (da sinistra) Luciano Pannocchia, Daniela Toccafondi, Carlo Longo, Luca Giusti e Andrea Pessina.

PRATO – L’interporto centrale della Toscana di Prato è pronto per operare con il Fast Corridor con Livorno. Ne è stata data comunicazione ufficiale in occasione del recente convegno che si è tenuto nel suo centro direzionale. Ad illustrare il sistema ed i motivi delle resistenze che ancora gli si oppongono, invitati dal presidente Carlo Longo, sono stati attori di primo livello come le Dogane, la Uirnet – struttura che risponde all’esigenza del MIT di avere a disposizione dati effettivi su cui operare, ed i rappresentanti, fino al massimo livello, della categoria degli spedizionieri doganali.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*