L’Adriatico, la Riforma, il ruolo di Ancona

Una chiara analisi sulle priorità da sviluppare sia nel settore delle crociere che per difendere il primato nei traghetti – La competizione con la sponda est

Andrea Morandi

ANCONA – La logistica portuale – e non solo – dell’Adriatico ha avuto l’onore della prima citazione dei nuovi presidenti delle Autorità di sistema da parte del ministro Delrio. Da qui la nostra intervista sul tema al dottor Andrea Morandi, presidente della Sezione Traghetti di Federagenti e CEO del gruppo di famiglia.

Premesso che il ministro Delrio dovrebbe togliere a breve la riserva sui nomi dei presidenti delle 15 Autorità di sistema portuale (almeno di quelle in cui sono stati concordati con le relative regioni) oggi i primi tre nomi fatti da Delrio riguardano Trieste (D’Agostino) Giampieri (Ancona) e Prete (Taranto) cioè tre conferme, mentre hanno ritardato i nomi per il Tirreno, sia a nord che a sud. Un Adriatico dunque meno problematico sotto questo aspetto?
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*