A La Spezia “Seatoland” su crociere e ferrovie

Lorenzo Forcieri
Massimo Federici

LA SPEZIA – Si conclude in questi giorni anche per il Comune e l’Autorità portuale spezzini il progetto “Seatoland” finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del MED, che ha visto una forte collaborazione di partenariato con il Comune di Siviglia (capofila), quelli di Livorno e La Spezia, le Autorità portuali delle due città, la Feport di Valencia, la fondazione “Temi Zammit” e il consiglio locale di Birgu, entrambi di Malta e l’Autorità portuale del Pireo.
“Seatoland”, al quale avevamo recentemente dedicato uno dei nostri più importanti Quaderni monografici con il contributo dell’Autorità portuale di Livorno, ha come obiettivi lo sviluppo di strategie di rafforzamento dei territori per migliorare l’accessibilità con interventi sulle infrastrutture e con la creazione di un sistema volto a favorire l’integrazione delle città portuali e l’entroterra.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*