C’è chi studia e chi piange … a priori

LIVORNO – Dipenderà anche dai punti di vista: ma quando sulle problematiche generali dello studio europeo – e sottolineerei il termine “studio” – sulle linee TEN e sul sistema dei porti prioritari, arriva un giudizio allargato come quello espresso qui a fianco da Assologistica, il gran volare di stracci che si è fatto nei giorni scorsi a Livorno – ma di riflesso anche a Roma – sull’esclusione del porto toscano dai 40 primari secondo la Ue, torna ad avere una dimensione – vogliamo dirlo? – tutta provinciale. O peggio ancora: tutta da … baruffe chioggiotte, per dirla con il Goldoni.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*