Grimaldi, una nuova nave per l’Africa

Ulteriore potenziamento dei traffici specie con il nord Europa grazie alla flessibilità delle unità impiegate

Gianluca Grimaldi

NAPOLI – Diciotto navi realizzate in dieci anni, e la “Grande Costa D’Avorio”, varata nei giorni scorsi a Pola, a chiudere il ciclo: è un altro bel record del gruppo Grimaldi, che per dichiarazione di Gianluca Grimaldi – presidente di Inarme e della holding del gruppo – punta sempre di più sui collegamenti intercontinentali, spingendosi con il core business storico della compagnia anche sulla costa africana dell’Atlantico.

La nuova nave, la “Grande Costa d’Avorio”, entrerà in servizio a luglio e sarà impiegata dal Deep Sea Southern Express Service, che collega i porti del Nord Europa (dove la compagnia partenopea ha ormai una crescente e determinante presenza) e la costa atlantica africana. Grazie alla nuova unità il servizio passerà da frequenze di 10 giorni a 8 giorni, potendo anche accettare carichi speciali grazie alle sue caratteristiche.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*