Pronta la rivoluzione degli “slots”

Le indicazioni del Garante della concorrenza sono alla base del nuovo regolamento che chiede a Moby di lasciare fino a sei diritti d’accosto – La nave veloce di Forship

Luciano Guerrieri

PIOMBINO – Il nodo verrà al pettine nel comitato portuale convocato al presidente dell’Autorità Portuale Luciano Guerrieri per la fine della prossima settimana. In quella sede sarà proposta la nuova normativa – compresa probabilmente la bozza del nuovo regolamento – che dovrà gestire gli “slots” dei traghetti sulla Piombino-Portoferraio per la stagione 2012.

“Non è un assetto facile da raggiungere, anche perché la normativa attuale fissa gli orari storici delle compagnie mentre la gara su Toremar ha riaperto tutto e rimesso dunque in discussione il criterio degli accosti”- dice il presidente Guerrieri – “ma le indicazioni dell’Autorità per la concorrenza sono chiare e il Garante ha dato anche le cifre: 14 “slots” da riassegnare ai concorrenti, di cui fino a 6 dovranno essere liberati da Moby”.

In questo sentiero tutto sommato abbastanza ristretto dovrà essere rivista la situazione storica che su 41 “slots” disponibili ne vedeva assegnati 17 a Toremar, 16 a Moby e i rimanenti 8 tra Blunavy e Forship, che però aveva rifiutato quelli offerti perché su orari a suo dire non praticabili.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*