Slots elbani e quei conti che non tornano

PIOMBINO – Il 12 febbraio alle ore 17 l’Autorità Portuale di Piombino ha comunicato alla Corsica Sardinia Ferries la sua decisione, che la richiesta di Slot doveva essere riformulata entro 10 giorni, in quanto l’istanza depositata il 2 ottobre (oltre 4 mesi fà) integrata il 3 dicembre (oltre 2 mesi fà) non era conforme alle disponibilità di spazi nel porto. Nel contempo l’Autorità Portuale ha deciso che dei 7 presunti slot disponibili, 2 Slot sono stati assegnati ad una compagnia già presente con servizi per l’isola d’Elba (Slot 6:30 – 7:30 e Slot 10:00 – 11:00) e che in questo modo rimangono 5 slot disponibili da assegnare, dopo la riformulazione dell’istanza. Gli slot disponibili comunicati dall’Autorità Portuale sarebbero per i mesi di luglio ed agosto: Slot 1 (05:00 – 05:30), Slot 2 (12:00 – 12:30), Slot 3 (13:30- 14:00), Slot 4 (19:45 – 20:15), Slot 5 (23:00 – 00:00). Si è fatto notare che in inverno solo 4 Slot rimarrebbero disponibili, salvo utilizzare le banchine di notte dopo le 24 e prima delle 5 del mattino.
Però qualcuno si è chiesto se come da prospetto dell’Autorità Portuale gli Slot disponibili sono degli slot di 30 minuti, per quale motivo gli slot assegnati ad un altro operatore, nella decisione del 12 Febbraio 2010, sono di un’ora? Visto che la “giornata dei traghetti” inizia alle ore 05 e finisce alle ore 24 e gli Slot vengono definiti in un periodo temporale di 30 minuti, a questo punto si dovrebbe presumere che esistono almeno 19 slot per banchina e – visto che le banchine disponibili per il traffico regionale sono almeno 5 – si dovrebbe poter dedurre l’esistenza di almeno 95 Slot al giorno non tenendo conto di un’eventuale banchina supplementare che viene utilizzata prevalentemente per il traffico regionale.
L’Autorità Portuale dichiara invece una disponibilità di 7 Slot e dal 12 febbraio solo di residui 5. Ma i 20% di slot disponibili, dichiarati dall’Autorità Portuale, per un’eventuale nuova compagnia, dove sono?
Altro interrogativo: come mai la procedura per l’assegnazione per gli Slot non è ancora conclusa, se da regolamento dell’Autorità Portuale la procedura dovrebbe essere conclusa entro il 31 dicembre? E’ un caso, che è stato fatto un ulteriore rinvio della decisione a 5 giorni dalla Borsa Internazionale del Turismo (BIT) di Milano, data campale per un lancio commerciale di una qualsiasi attività nel ambito del turismo? Tra parentesi, la BIT ormai si è chiusa con molte incertezze dei servizi di chi (leggi Corsica & Sardinia Ferries) si era offerto in istituire una linea innovativa e veloce (mezz’ora tra Piombino e Portoferraio) da 500 passeggeri e 150 auto.
In questo contesto comunque Corsica Sardinia Ferries si è confermata fermamente intenzionata di iniziare il suddetto servizio di linea innovativo che verrebbe a creare non meno di 50 (cinquanta) posti di lavoro diretti e un indotto economico importante.
La decisione definitiva dell’Authority di Piombino a questo punto non dovrebbe essere ulteriormente rinviata. E sarà interessante vedere quale sarà, anche in base alle “raccomandazioni” di aprire ulteriormente alla concorrenza, fatte di recente pure su queste pagine dalla Camera di Commercio di Livorno.
A.F.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*