Riccardo Conti: il mio candidato è Roberto Piccini

Riccardo Conti

FIRENZE – C’è chi giura che dietro alle manovre per la presidenza della Port Authority di Livorno ci sia un nome pesante dell’ex nomenclatura regionale: quello dell’ex assessore ai Trasporti e ai Porti Riccardo Conti. Che con la nuova giunta regionale del presidente Rossi è letteralmente sparito dalla ribalta; salvo riapparire – non senza qualche sorpresa del mondo politico – venerdì scorso a Livorno alla Festa dell’Unità, spettatore attento di un dibattito sul lavoro portuale e più in generale sulle normative del settore. Dibattito in cui, guarda caso, si notava la totale assenza dei sindacati (giustificata dal portuale Angella come un semplice disguido) e invece la ricca presenza di ”politici”: oltre allo stesso Conti – che si è limitato ad ascoltare – anche il presidente e il segretario generale di Assoporti, il senatore Pd Filippi, il presidente della Cilp Raugei, i presidenti delle Port Authorities di Genova Merlo, di Livorno Piccini e di Carrara Guccinelli, il sindaco di Genova Marta Valenti (ma assente il sindaco di Livorno Cosimi, che pure era in un vicino stand), il segretario generale dell’Authority di Bari Sommariva eccetera.


Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*