Consegnata da Mariotti la “Seabourn Sojourn”

Oltre 200 “suites” per soli 450 ospiti – Raffinatezze stilistiche e grande tecnologia

GENOVA – E’ stata recentemente consegnata presso il cantiere T. Mariotti di Genova la nuova nave da crociera ultra luxury “Seabourn Sojourn”, seconda delle tre unità commissionate da Seabourn Cruise Line (il marchio top luxury del Gruppo Carnival) ai Cantieri T. Mariotti – tra i leader nel segmento della progettazione e costruzione di navi da crociera superlusso – per un investimento complessivo di circa 550 milioni di euro.

La nuova unità, gemella della precedente “Seabourn Odyssey” consegnata nel 2009, è un esempio dell’eccellenza della cantieristica navale made in Italy di lusso di medie e piccole dimensioni, con una stazza lorda di 32.000 tonnellate.

“Seabourn Sojourn” è lunga 198 metri, larga 26 mt e raggiunge una velocità massima superiore ai 20 nodi.

All’interno della “Seabourn Sojourn“ trovano spazio 225 luxury suites in grado di offrire a 450 ospiti il massimo confort e il rapporto spazio passeggero tra i più alti del mercato. Inoltre, tra i dettagli unici per una nave di questa taglia, la presenza di una vera e propria marina a poppa per raggiungere direttamente il mare.

Come da tradizione per le navi da crociera ultra luxury realizzate da T. Mariotti, anche la “Seabourn Sojourn” possiede innovative dotazioni tecnologiche, in particolare il Safety Management System Control, un sistema computerizzato di ultima generazione che gestisce la sicurezza funzionale di tutti i dispositivi installati a bordo della nave e l’Indipendent Propulsion System, ovvero due sale macchina completamente indipendenti che permettono la regolare navigazione anche in caso di emegenza.

Il livello tecnologico della nave è dimostrato anche dalla grande quantità di cavi di automazione installati (80 km), un valore paragonabile al 75% della dotazione media di una nave da 110.000 GRT (“Seabourn Sojourn” ha una stazza lorda di 32.000 GRT).

Il raffinato disegno stilistico realizzato dallo studio di architettura norvegese Yran & Storbraaten, caratterizza un’elegantissima Green Ship concepita per la massima ecocompatibilità, grazie all’impiego di un impianto di smaltimento rifiuti tecnologicamente avanzato e alla certificazione Green Star (la più alta garanzia anti inquinamento dell’aria e del mare) e la sicurezza a bordo, assicurata dalla conformità ai severi regolamenti IMO (International Maritime Organization).

Le tre navi, sebbene iniziate nel 2007 sono state costruite in ottemperanza alla SOLAS 2009 con stabilità probabilistica in caso di falla.

Oltre alla certificazione Green Star “Seabourn Sojourn” possiede le certificazioni U.S. Coast Guard e U.S. Public Health, indispensabili per l’operatività in America.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*