La ZIM è tornata ai livelli ante-crisi

Utile netto di 54 milioni contro la precedente perdita di 429 milioni – Ha contribuito anche il forte aumento dei noli, +21,2% a Teu

HAIFA – La società armatoriale israeliana Zim è tornata ai risultati pre-crisi chiudendo l’esercizio 2010 con un utile netto di 54 milioni di dollari su ricavi per 3.717 milioni di dollari rispetto ad una perdita netta di 429 milioni di dollari su ricavi per 2.449 milioni di dollari nell’esercizio annuale precedente. L’EBITDA è stato positivo per 403 milioni di dollari rispetto ad un valore negativo per 518 milioni di dollari nel 2009.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*