Spedizionieri alle prese con ENS bene in mare, problemi via aerea

Le difficoltà maggiori registrate a Malpensa – L’impegno dell’agenzia – Il problema della mancanza di un database europeo unificato

MILANO – Il certificato doganale telematico europeo, com’era prevedibile, sta facendo soffrire. Dall’inizio del mese è scaduto l’ultimo rinvio concesso dell’Ue per chi non si era ancora messo in regola e l’obbligo adesso è totale. In Spagna e Francia sono già scattate le prime sanzioni, ma insieme alla Germania e Gran Bretagna sono i paesi dove sono già state attuate le maggiori operazioni in regola.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*