La Spezia cresce ancora trainata dal terminal Lstc

Quasi un milione di Teu per l’intero porto, con oltre 700 mila nel solo terminal di Contship – Previsioni per un graduale ritorno ai totali pre-crisi

Marco Simonetti

LA SPEZIA – I motivi possono essere molti, compreso l’abbandono da parte di Contship di Livorno e il concentramento dei traffici su Lstc spezzino; e specialmente, comprese le ottime qualità del management del terminal in questione,  che ha saputo cogliere il momento della crisi generale per rilanciarsi con proposte concrete e rese invidiabili.

Tutto questo, e probabilmente altro ancora, è alla base dell’incremento di traffici containers che nei primi otto mesi dell’anno ha registrato il porto di La Spezia. Con 891.396 Teu (+5,3%) il porto si è collocato tra i primissimi in Italia; tanto più che, valutando anche la qualità dei Teu movimentati,  il suo movimento è tra i più ricchi in assoluto.

Record nel record, la prestazione del suddetto Lstc del gruppo Contship, che ha messo nel carniere ben 723.437 Teu dei quasi 900 mila del totale portuale, incrementando il proprio personale risultato del 7,1% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*