NAPA, il programma

Prossimi incontri a Capodistria e a Trieste

Paolo Costa

VENEZIA – Secondo un comunicato ufficiale dei giorni scorsi i porti del NAPA, “soddisfatti dagli obiettivi infrastrutturali raggiunti e consacrati nel processo di adozione della nuova regolamentazione europea della rete Ten-T e della CEF (Connecting Europe Facility)”, hanno avviato l’attività di aggiornamento del proprio piano strategico individuando priorità, bisogni e richieste da presentare all’Europa e agli Stati Membri.
Il primo obiettivo – dice la nota – resta quello di “far sentire la propria voce ed essere pronti a ricoprire il ruolo di nodo fondamentale per la rete infrastrutturale europea”. Per questo il presidente di turno dell’associazione Napa professor Paolo Costa, ha fissato una serie di incontri con ciascun porto associato. Il primo si è tenuto a Rijeka (Fiume).
“Nel corso degli incontri tecnici – dice ancora la nota – si ridefinirà l’agenda strategica del NAPA da portare poi all’approvazione nell’assemblea generale del 16 dicembre, che si terrà a Venezia, cercando di sfruttare al meglio le normative europee e nazionali e la loro armonizzazione, per incrementare progressivamente le forme di cooperazione e di efficienza del NAPA.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*