Pesca marittima in Toscana un vertice con le Capitanerie

Riunite le principali cooperative del settore per l’esame delle norme del ministero delle Politiche Alimentari

LIVORNO – La Direzione Marittima della Toscana, comandata dall’ammiraglio Arturo Faraone, ha coordinato una tre giorni di tavoli di confronto con le categorie del settore della pesca marittima, sul tema della tracciabilità dei prodotti ittici.
Gli incontri, svoltisi alla presenza dei militari ed ispettori pesca delle Capitanerie di porto toscane, a Livorno, Viareggio e Porto Santo Stefano, secondo un programma dettato dal ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che ha incaricato degli esperti per trattare l’argomento, hanno visto la partecipazione di oltre 70 operatori delle principali cooperative di pescatori della regione, oltre che di alcune imprese commerciali e di tutte le categorie sindacali che tutelano gli interessi del settore pesca.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*