“Una staffetta per Sammy”: Venezia contro la progeria

Una giornata indimenticabile per Sammy che ha anche ricevuto un messaggio da parte del Santo Padre Papa Francesco

VENEZIA – “Un giovedì fantastico con persone eccezionali che mi hanno fatto scoprire via mare, le bellezze storico – artistiche di Venezia, una città splendida ed unica al mondo. Non potrò mai dimenticare questi momenti”. Sono le parole di un entusiasta Sammy Basso al termine di una giornata trascorsa in laguna con gli operatori del porto.
L’iniziativa “Una staffetta per Sammy”, tenutasi giovedì scorso è stata infatti fortemente voluta da da Roberto Tonissi e dall’associazione “Amici del Porto e della Laguna” per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla progeria o sindrome di Hutchinson Gilford, malattia che causa l’invecchiamento precoce, di cui è affetto Sammy Basso.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*