Nell’Europa della logistica primo step, protocolli uguali

E’ l’obiettivo per il quale intende battersi la federazione, per ridurre gli inaccettabili tempi morti italiani negli sdoganamenti e nei passaggi delle merci sui porti – Lo sportello unico e il ruolo di Uirnet – L’Agenzia delle Dogane come elemento guida nella riforma

Roberto Alberti

LIVORNO – A reggere la barra del timone c’è abituato da sempre: nella sua storica casa di spedizioni CIS in via delle Cateratte, oggi anche nel terminal TCO dei rinfusi; e per quanto riguarda l’associazionismo la Spedimar livornese, poi per due mandati la vicepresidenza nazionale di Fedespedi. Adesso poi la recente nomina a presidente nazionale della federazione degli spedizionieri gli ha messo in mano una barra ancora più difficile e delicata. Ma Roberto Alberti l’ha già presa a due mani. Ed è deciso a non perdere tempo.
Presidente Alberti, primo livornese nella storica carica, in un momento cruciale per la logistica e lo shipping: la riforma della 84/94 per cominciare…
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*