Fast Corridor doganale al Vespucci (e il porto di Livorno si è allargato)

Un primo importante passo per il riposizionamento strategico del complesso – Il presidente della Regione Rossi conferma l’impegno per lo “scavalco” – Le nuove normative della dogana

Il tavolo della presidenza con il governatore Rossi.

COLLESALVETTI – Il rilancio dell’interporto Vespucci, come area retroportuale dedicata, parte dall’inaugurazione dell’area doganale dedicata al “Fast Corridor”, ovvero al corridoio doganale tra il terminal Lorenzini in Darsena Toscana e l’interporto stesso. Un corridoio che permette da oggi alle merci su camion di viaggiare tra porto e interporto senza controlli doganali, grazie a un servizio elettronico basato sul Gps e sulla “rete”, fino all’area cintata dentro lo stesso Vespucci.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*