L’Authority livornese ha varato il bilancio preventivo 2017

Sarà un “anno ponte” per la piena attuazione del piano regolatore – Gli investimenti e il programma triennale delle opere da realizzare

Giuliano Gallanti

LIVORNO – Un presunto avanzo di cassa di 51,8 milioni, un risultato economico netto di 5,7 milioni e un avanzo di amministrazione che di qui alla fine dell’anno prossimo dimagrirà di 6,3 milioni, passando da 37,1 a 30,8 milioni di euro. Sono i numeri del bilancio di previsione 2017 dell’Autorità portuale illustrato in comitato portuale dal dirigente amministrativo dell’Apl, Simone Gagliani ed approvato dal comitato stesso.
«La fine del 2016 – ha detto il commissario Giuliano Gallanti – coincide con il termine di questa gestione dell’Autorità Portuale di Livorno in vista dell’ormai prossima costituzione dell’Adsp del Mar Tirreno Settentrionale. In questi anni, sia grazie sia a una oculata politica di bilancio che ad una coraggiosa politica degli investimenti e della regolazione delle attività portuali, il porto ha recuperato posizioni importanti nello scacchiere nazionale e mediterraneo. Consegno alla futura amministrazione un porto migliore di come l’ho trovato sei anni fa».
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*