Godot e piattaforma “Light”

LIVORNO – Vecchia battuta, ma ancora attuale: aspettando Godot, ovvero l’arrivo del presidente designato dell’AdSP Stefano Corsini. Che era dato a palazzo Rosciano per il 27 febbraio, ma ancora non s’è visto e forse ritarderà parecchio, non essendoci ancora il suo decreto di nomina. Corsini ha problemi familiari, dopo il grave lutto che l’ha colpito. Ma se lui non ha fretta di piombare a scottarsi le mani con le tante patate bollenti livornesi, pare che anche il ministro Delrio abbia altre priorità che non i decreti della riforma. Ricordate? Mesi fa, quando ancora sembrava che la riforma corresse lento pede, aveva sbuffato contro chi voleva accelerare (“Sulla riforma dei porti m’hanno rotto i coglioni!”). Certo, l’implosione del Pd non lo sta aiutando ma l’economia vorrebbe altri tempi.Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*