Dall’economia lineare a quella delle tre R

Corrado Neri

LIVORNO – Storie belle – e ce ne sarebbero state anche tante altre – storie di industria e di visione che insegneranno a “fare di più e meglio, con meno”! È stato questo l’incipit dell’intervento del dottor Corrado Neri, portavoce della holding di famiglia nel recente workshop sull’economia circolare organizzato da Confindustria di cui abbiamo riferito nel numero scorso. Ne riportiamo alcuni significativi passaggi.

Stiamo ormai passando dall’economia lineare – “produci-consuma-smaltisci” – all’economia delle tre ERRE: Ridurre (gli imballi dei prodotti, gli sprechi di materie prime….), Riusare (allungando il ciclo di vita dei beni) e Riciclare (gli scarti non riutilizzabili). Stiamo un po’ tornando ai tempi dei nostri padri o dei nostri nonni che ci ripetevano continuamente «non si butta via niente». Avevano già, senza saperlo, un approccio circolare all’economia che in un Paese come il nostro, con scarsità di materie prime, si può tradurre in un recupero di competitività importante capace di facilitare la creazione di opportunità economiche e di lavoro e modalità di produzione e consumo sempre più innovative.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*