Conte apre alla Cina per la “Belt & Road”

ROMA – “L’Italia e la Cina firmeranno l’annunciato accordo-quadro sulla nuova “Via della Seta” entro la fine del mese, nel corso della visita del presidente Xi Jinping al governo italiano.

La notizia, ufficializzata nei giorni scorsi dal premier Giuseppe Conte, chiude formalmente il lungo dibattito sull’opportunità o meno del nostro paese – così come dell’Europa – a impegnarsi malgrado i tanti “caveat” degli Usa e di alcuni dei paesi europei. Secondo il governo italiano l’accordo consente di cogliere opportunità storiche di grandi investimenti sui sistemi logistici, con strade, porti, ferrovie, reti di comunicazioni avanzate. Rimangono però molti dubbi tanto che lo stesso Dipartimento di Stato italiano ha invitato il governo a “vigilare” su quelli che sarebbero “standard e principi economici opachi” della proposta cinese. Euractiv, sito specializzato, ha anticipato le proposte che porterà a Roma Xi Jinping:  investimenti sul porto di Trieste e co-finanziamenti su strade, ferrovie, ponti, aeroporti, energia e telecomunicazioni. Da capire come sarà la “governance” dove le risorse cinesi saranno pesanti.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*