Realismo tavoli e Kipling

LIVORNO – I fatti e le parole: ovvero le decisioni, immediatamente attuate dall’ammiraglio Tarzia, sulla riduzione dei piloti sulle navi da crociera da parte della Capitaneria; e certe velleità “buoniste” e un pò ridicole – ci consenta l’amico e collega sindaco Salvetti – di aprire il porto alle ONG malgrado i divieti di legge. Ma per fortuna, a bilanciare certi slanci che rientrano solo nel mondo dei sogni – sia pur umanamente più che rispettabili – ci sono anche nuovi impegni concreti per il porto di Livorno.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*