Lo “scavalco” dei sospiri

Bino Fulceri

COLLESALVETTI (LI) – L’interporto Vespucci di Guasticce sta diventando sempre più un vero retroporto dello scalo marittimo livornese. E anche se due giorni fa è saltata l’inaugurazione dei lavori, annunciata con la presenza del governatore della Toscana Enrico Rossi, per la costruzione dell’atteso e sospirato “scavalco”, (ovvero di quella struttura ferroviaria che collegherà direttamente il porto al retroporto consentendo di evitare gli attuali nodi di scambio, e avviando anche un collegamento diretto su ferro con la rete TEN-T) dovremmo comunque esserci. Un sospiro di più, cui siamo del resto rassegnati.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*