Smart ports e ambiente concretezza a RemTech

Nella foto: Il presidente Francesco Maria di Majo premiato con la targa Smart Port Award da Tiziana Murgia (Assoporti), a destra Andrea Zamariolo (RemTech).

FERRARA – Dagli interventi della conferenza Smart Ports che la scorsa settimana ha aperto RemTech,  la questione ambientale nel suo insieme e il suo riflesso sulle coste si è confermata preoccupante. L’ultima giornata della grande manifestazione ferrarese, venerdì scorso, ha coinciso con quella dello sciopero mondiale che ha mobilitato milioni di persone per chiedere azioni urgenti a salvaguardia del pianeta minacciato dai cambiamenti climatici; eppure a Roma, negli stessi giorni, veniva rinviata, e poi sospesa, la discussione della bozza del Decreto Clima da parte del Consiglio dei Ministri. Così, mentre a Roma si rinvia e in America ci si disinteressa al vertice ONU sulle azioni per il clima,  ci sono esperti, imprese, enti che invece si muovono, innovano, promuovono.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*