E poi ci furono anche le famose tre teste

LIVORNO – Difficile parlare dell’artista “maledetto”, livornese ma in realtà assai più parigino, senza ricordare la clamorosa beffa delle tre teste false che nell’estate 1984 furono ripescate nei Fossi della nostra città dopo una settimana di apposito dragaggio. E che fior di esperti giurarono fossero quelle che la leggenda attribuiva a Modì: il quale, disgustato dai giudizi sarcastici degli amici cui le aveva mostrate, le avrebbe buttate appunto nei Fossi, vicino al Mercato Centrale.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*