Cinque scafi e cinque vele per la crociera del futuro

SAINT NAZAIRE – Probabilmente è finito in qualche cassetto, dopo i numerosi passaggi di proprietà dello storico cantiere francese passato dai sud-coreani agli interessi di Fincantieri: ma non è detto che il fantascientifico progetto elaborato una dozzina di anni fa dai tecnici della STX Europe non possa tornare all’attenzione dei grandi players delle crociere. Quando l’attuale spinta al “verdismo” diventerà qualcosa di meno teorico e più pratico.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*