Moby/Tirrenia uno “scudo” per 6 mesi

MILANO – È una lunga e sanguinosa battaglia, in corso ormai da mesi dopo i “rumors” anche precedenti: ma ancora una volta Vincenzo Onorato e il suo gruppo armatoriale – Moby Lines e Tirrenia CIN – hanno sparato in difesa una buona cartuccia permessa dalla legge: una “istanza di prenotativa” in base all’art. 161 della legge sui fallimenti che di fatto ha creato una corazza di sei mesi contro ogni tentativo di portarlo in tribunale. Dove peraltro già la sezione civile della corte di Milano aveva respinto una istanza precedente presentata dai detentori dei bond da 300 milioni con scadenza tra tre anni.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*