Livorno, tremila lavoratori a rischio?

LIVORNO – È il primo bilancio della crisi dovuta alla pandemia per la logistica livornese e del sistema portuale. Nella sala cerimonie del Comune si è riunita la cabina di regia città-porto sotto il coordinamento dell’assessore al porto Barbara Bonciani. Oggetto della riunione – spiega una nota del Comune – gli effetti prodotti dal calo dei traffici sulle imprese portuali e afferenti alla catena logistica integrata e le misure da attivare per la ripresa economica e sociale del porto e della città.

Le associazioni Asamar e Spedimar e quelle afferenti all’autotrasporto avevano scritto al Comune e all’AdSP MTS per evidenziare lo stato di crisi in cui versano le imprese del comparto. A seguito della crisi del settore manifatturiero e delle fasi di lockdown che hanno colpito paesi che vantano scambi commerciali con il porto le aziende hanno dovuto fare ricorso a strumenti di smart working e ad ammortizzatori sociali.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*