Porti, piani d’impresa e regole per le AdSP

Fabrizio Vettosi

LIVORNO – È il momento delle scelte sulla riforma della riforma portuale: ma specialmente, sui dettagli più operativi delle AdSP, che sembrano girare in folle mentre i grandi armatori hanno strategie aperte e dichiarate e le catene logistiche cercano di adeguarsi al loro passo (come diceva sempre Gianluigi Aponte, “le navi hanno l’elica” e possono scegliere i porti).

Sul tema ci scrive una serie di considerazioni che meritano attenzione il dottor Fabrizio Vettosi, managing director di VSL Club Spa (Investment & Advisory) già citato su queste pagine (vedi inciso nell’articolo sulle sirene). Gli lasciamo volentieri la parola.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*