Retroporto Vespucci: le ipotesi sugli “assets”

GUASTICCE – Un tempo venne definito la palude dei gabbiani. Da allora tutto cambiato ed oggi il Vespucci è un vero retroporto di Livorno, con insediamenti prestigiosi e prospettive ulteriori.

I cambiamenti sono il risultato di un management eccellente, che ha saputo trasformare un pozzo di perdite senza fondo, spesso caratteristico delle gestioni di partito, in un promettente attivo. Con l’ingresso nella società dell’AdSP livornese e le prospettive di ulteriori partecipazioni operative oltre che finanziarie (RFI, network farmaceutica,etc), tutto sta cambiando nella proprietà. E se è singolare che il tutto avvenga nel distratto silenzio pre-agosto del porto e della città, le indiscrezioni filtrano ugualmente.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*