LIBRI RICEVUTI – “Storie di navi, naufragi e marinai” (Gianfranco Vanagolli)

(di Antonio Fulvi)

Edizioni Il Frangente

Che Gianfranco Vanagolli, elbano di razza, sia anche uno scrittore di razza l’ho già detto presentando tempo fa il suo romanzo “Il Cacciadiavoli e altro mare”. Questa sua nuova opera però dimostra anche un’altra dote: quella del ricercatore di storie altrui, fatte sempre di navi e di marinai, ma senza quasi suoi interventi narrativi: pura ricerca di relazioni di bordo, nel linguaggio dei tempi in cui si navigava a vela in tutti i mari del mondo. Si navigava, si faticava, si combatteva contro le autorità costiere ottuse, il maltempo e le bonacce, si finiva spesso con il naufragare.  Sono 130 pagine di cronache secche e a volte zoppicanti, dalle quali traspare una vita a bordo che poteva allora rispondere all’antico detto secondo cui “ci sono i vivi, i morti e coloro che vanno per mare”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*